Presepe Vivente nei Sassi di Matera

PRESEPE VIVENTE NEI SASSI 2015 – VI EDIZIONE

Anche quest’anno il presepe vivente nei Sassi di Matera accenderà le luci del prossimo Natale.

“La Famiglia” è il titolo di questa sesta edizione che si divide in diverse sessioni secondo questo calendario:
• dal 4 all’ 8 dicembre 2015;
• il 13 dicembre 2015;
• il 19 e il 20 dicembre 2015;
• l’1 e il 2 gennaio 2016;
• il 3 gennaio 2016 riservato esclusivamente e gratuitamente ai diversamente abili e ai loro accompagnatori.

Nelle date che andranno dal 4 all’8 dicembre 2015, il presepe avrà luogo sia nel Sasso Barisano, dove sarà allestito il percorso scenografico con il Gruppo Storico Romano, che nel Sasso Caveoso dove avrà luogo il percorso presepiale con le scene dedicate all’Annunziazione, alla Natività ed alla Strage degli Innocenti.

Come avviene già da diversi anni la manifestazione avrà luogo nello splendido scenario dei Sassi di Matera, gli antichi rioni della città di Matera che per conformazione naturale delle rocce richiama il territorio originario della Natività, per l’unicità del paesaggio, per l’equilibrio tra l’insediamento umano e l’ecosistema e per la continuità di vita dalla preistoria ad oggi.

LE NOVITA’ DELLA VI EDIZIONE

Il Presepe Vivente del Visit-ATTORE

Grande novità di quest’anno è la possibilità per chiunque, bambino, adulto o famiglia di essere parte integrante del percorso presepiale. Nelle date 12 e 13, 19 e 20 dicembre 2015, 1-2 gennaio 2016, chi lo vorrà, avrà la possibilità, affiancando i figuranti, di divenire “visit-ATTORE” cioè, di indossare gli abiti degli attori e quindi di far parte come protagonista Presepe: un soldato, un pastore, un popolano, un fabbro, un sacerdote del tempio. Questa innovazione intitolata per l’appunto “il Presepe Vivente del visit-Attore” darà la possibilità non solo di guardare il Presepe Vivente, ma di viverlo da protagonista.

Il Presepe a portata di tutti

La giornata del 3 gennaio 2016 sarà completamente dedicata alla visita del Presepe da parte dei diversamente abili. Grazie all’ausilio di molte associazioni di volontariato, in tale data, il Presepe garantirà piena accessibilità ai visitatori diversamente abili ed ai loro accompagnatori, attraverso la realizzazione di percorsi “ad hoc” con passerelle e rampe atte alla rimozione di ogni barriera architettonica. Inoltre si garantirà agli accompagnatori di godere e di far parte, a titolo gratuito, dello scenario presepiale.